21 dicembre 2008

Vergogna italiana: Giovanni Allevi dirige il Concerto di Natale

Lo ammetto apertamente, faccio parte della schiera dei detrattori di Giovanni Allevi, lo trovo antipatico, pomposo, uno che se la tira e che si crede un grande genio musicale. Eppure la sua musica fa veramente schifo, e anche come pianista è un mediocre (non arriva nenache all'altezza della suola di una Martha Argerich o di un Vladimir Ashkenazy) Eppure costui è stato chiamato a dirigere il concerto di Natale al Senato. D'altronde questo è sintomatico del livello culturale dei nostri governanti. E non sapevo se ridere o mettermi a piangere quando la Carlucci ha dichiarato che si tratta del "nuovo genio della musica contemporanea mondiale", ma ancora, non sapevo se dare le capocciate al muro o darmi una chiodata quando ho sentito che ha studiato direzione d'orchestra quest'anno su... YouTube!
Credo che con la mia decennale esperienza di musicista di banda avrei diretto senz'altro meglio.
Sul gruppo di discussione it.arti.musica.classica si vocifera che in questa vergognosa operazione ci sia di mezzo la Sony...

Riporto l'articolo di F. Facci da "Il Giornale" un quotidiano che come sappiamo è filoberlusconiano eppure critica ferocemente il governo per la scelta di Allevi.

E ORA LIGABUE ALLA SCALA
Sono appassionato di musica classica e ne ho scritto per anni, ma credo che a questo punto smetterò di aspettarmi ancora qualcosa dal mio Paese e dalle mie istituzioni. Il discorso è lungo, ma pietra tombale ne sarà il concerto di Natale che si terrà domani in Senato con tanto di diretta televisiva: perché protagonista, ebbene sì, ne sarà il pianista Giovanni Allevi. Ora: chi sa ha già capito. Chi non sa, e lo dico moderandomi, dovrebbe sapere che Allevi sta alla musica classica come Adriano Celentano sta alla filosofia teoretica.

Qualsiasi residuale competente, ciò che forse è estinto dalle parti del Senato, sa che stiamo parlando della versione italiana di un genere di musica minimale, facilona, da aeroporto o da ascensore, priva di elaborazione e sviluppo, qualcosa di amatissimo dagli ascoltatori da aperitivo che alla quarta nota trovano una musica già troppo difficile. Senza cattiveria: è musica pop, easy listening, una costruzione di marketing che dovrebbe ingannare i gonzi (anche se i gusti son gusti, bla bla) e però dovrebbe andare a Sanremo, non dissacrare un luogo dove hanno diretto Lorin Maazel e Riccardo Muti. A proposito: Allevi in Senato dirigerà un’orchestra. Dettaglio: ha imparato quest’anno, ma ha detto che ha studiato i grandi maestri su Youtube. Non è una battuta. Buon ascolto.

http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=315938#1

16 commenti:

outer ha detto...

no allora aspe, devo capì man ! ASDASD...

Andrea ha detto...

Come si può avere fiducia in un governo che affida le proprie orecchie ad un musicista di tale infima qualità ?
Per legiferare su etica e finanza si fanno quindi consigliare da incompetenti della stessa leva ?

thelonious ha detto...

Che tristezza... una simile nullità a dirigere (dirigere!!! ma figuriamoci!) in Senato...

Anonimo ha detto...

Mio figlio di 16 anni si è messo a ridere vedendo il sedicente "maestro" allevi dirigere.... per la cronaca, leggete l'intervista di Cappelletto a Ughi sulla stampa online. Grazie ai compositori che con la loro genialità hanno contribuito al patrimonio musicale e a tutti i seri musicisti che di quel patrmonio sono ll tramite. Daniele

Anonimo ha detto...

Ma dai, non era poi cosi' male l'Allevi. Comunque penso che nessuno possa obbiettare circa la professionalità della Milly nazionale come presentatrice. BRAVA!

Anonimo ha detto...

..e sola una grossa operazione di puro marketing, che chi "gestisce" Allevi ha messo in opera!
Penso però (visto il putiferio di dissenso che si è scatenato dopo le "saettate" di Ughi) abbia sortito una specie di effetto boumerang, che penso non abbia giovato al "cotonato da Ascoli"

Anonimo ha detto...

Ho proposto a Giovanni Allevi un confronto musicale, per dimostrare che posso fare cio' che fai lui con una sola mano e improvvisando al momento.Ho pubblicato una serie di " inviti" su facebook, gli ho chiesto "l'amicizia" ma fin'ora sono stato ignorato.
Se qualcuno potesse mettermi in contatto con Giovanni Allevi gliene sarei grato.
FRANCESCO GRAVINA www.myspace.com/francescogravina

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

ALLEVI, UN BAGNO DI UMILTA', FAI SCHIFO!

Anonimo ha detto...

Ma lo avete visto ai giochi dell'atletica a Roma? Sembrava il bambinetto uscito dall'asilo con le dita sporche di marmellata...
Perchè non fa un quartetto con Aldo-Giovanni e Giacomo?
Sembra uscito dal fustino del dixan.
Ci mancava l'ennesimo istrione oltre a quelli che vediamo già in TV.
Ti farei suonare il tuo "JOY" al Togni o da Moira Orfei contornato dalle foche che ti applaudono! enghè-enghè

Renato ha detto...

COMMENTI ELIMINATI:
Ho dovuto eliminare alcuni commenti in quanto contenevano insulti molto pesanti ad Allevi e io non posso permettermi un avvocato se questi avesse deciso di denunciarmi. Per errore ho eliminato anche un commento che non conteneva insulti, me ne scuso con l'autore. Invito tutti a evitare di lasciare commenti offensivi.

Arte ha detto...

brutta cosa l'invidia.
Giovanni continua così!
:)

Anonimo ha detto...

...si può discutere su tutto, in Italia si discute su qualsiasi cosa, e questo è pienamente lecito...
...non voglio e probabilmente non son nemmeno in grdo di poter giudicare quanto sia capace o bravo Giovanni Allevi...
...posso solo dire che è stato in grado di riavvicinare molti, non solo gli addetti ai lavori, alla musica classica... non perchè lui ne sia compositore ma perchè attraverso i suoi concerti porta anche musica classica come bach, wagner, chopin...e magari qualcuno arriva a casa e interessato cerca di conoscere e di ascoltare la musica classica...
...direi che non è poco...invece di aggredire e offendere drei che sarebbe più saggio ed educato prendere il buono di ogni cosa...
...se composizioni così semplici ed emotive riescono a far apprezzare la musica strumentale direi che forse qualcosina di buono e utile ha fatto... e poi vorrei sapere perchè una persona deve essere criticata o giudicata in funzione della musiaca che ascolta...la musica non è solo tecnica e bravura ma anche capacità di fantasia, creazione ed emotività...
la mia è la semplice opinione di una persona che crede che la musica sia di tutti e per tutti anche di chi non se ne intend di partiture ma gode del suono degli stumenti e della sensibilità d chi li usa...

erica

Anonimo ha detto...

Allevi sei repellente