29 luglio 2008

L'uso dell'iPod e la perdita dell'udito

Il Time rileva alcuni dati molto preoccupanti sulla crescente sordità degli americani, ma quello che ritengo molto interessante è il dato sulla perdita della sensibilità uditiva relativamente all'ascolto di musica con l'iPod:
Ascoltando musica per circa due ore al giorno, per cinque giorni la settimana, usando le cuffiette originali dell'iPod, con il volume a circa il 90%, alcune stime ci dicono che le persone con un udito più sensibile possono arrivare a un livello di sordità di circa 40 decibel, cioé il suono più debole che si è in grado di udire è di 40 db.

D'altro canto però:
Secondo i nostri studi, ascoltando musica per circa 90 minuti al giorno con il volume all'80%, con le cuffiette standard dell'iPod, non si corre il rischio di perdita udito, ma più il volume è alto, più deve essere ridotto il tempo di ascolto.

A parlare è Brian Fligor, otorinolaringoiatra dell'Opedale Pediatrico di Boston.

Studi effettuati con altre marche di lettori mp3 hanno dato risultati molto simili.

Il tipo di auricolari non ha quasi niente a che vedere con il volume a cui la gente ascolta la musica. Dipende tutto dagli ambienti circostanti. In metropolitana o in aereo, l'80% di chi usa un riproduttore mp3 lo fa con un volume a rischio di perdita di udito.

L'articolo sul Time

3 commenti:

outer ha detto...

ciao man. Penso che tutte le apparecchiature con cuffia, portano o possono portare alle conseguenze citate da te nel post.
Per quanto mi riguarda uso le cuffie soltanto per registrare.
inquanto all'ipod invece, lo ascolto via stereo in auto, niente cuffie quindi.
Bel post

un saluto man

Renato ha detto...

Be' anche io le uso quasi solo per registrare o per suonare il piano digitale.

outer ha detto...

fra l'altro, dissero la stessa cosa a proposito del walkman. "e te credo se uno se mette l'iron maiden a palla ! [all'epoca]" :-D