31 maggio 2004

Ozzy Picchiò Randy Rhoads?

C'è un'interessante intervista a Bob Daisley su Live 4 Metal. Daisley ha suonato il basso in due album di Ozzy Osbourne che sono diventati classici del rock, soprattutto per la presenza del grande Randy Rhoads alla chitarra: Blizzard of Ozz e Diary of a Madman.
Nell'intervista si parla dell'azione legale intrapresa da Daisley e dal batterista in quei due dischi, Lee Kerslake, contro Ozzy, la sua moglie manager Sharon, la Sony e la Epic. Pare che i due (e gli eredi di Rhoads) non abbiano mai ricevuto un centesimo dalle royalties a cui avevano diritto.
Fra le altre cose viene detto che nella versione remaster di questi CD le tracce del basso e della batteria sono state sostituite!
Daisley: non mi sorpende che si siano abbassati a tali livelli, ma insultare la memoria di Randy e il pubblico che acquista i dischi è altra faccenda. Questo dimostra quanto importante sia la musica per loro...
Questo è un passaggio molto interessante:
Live4Metal: Rudy Sarzo recentemente ha detto che Ozzy e Sharon trattavano Randy Malissimo e questi voleva lasciare la band, ti sei mai accorto di qualcosa?
Daisley: Non l'ho visto di persona, ma Tommy Aldridge mi ha detto che Ozzy diede un pugno in faccia a Randy quando gli disse che voleva andarsene. Ho anche sentito da un'ottima fonte che poco dopo la morte di Randy (ore o giorni) Sharon andò in ufficio a modificare il suo contratto...

1 commento:

Anonimo ha detto...

secndo me non è tutto esatto ma non prendetela come offesa