17 marzo 2010

Il Concerto

Uno dei film più belli visti negli ultimi anni, ne "Il Concerto" di Radu Mihaileanu, c'è un po' di tutto: commedia, satira, emozioni forti. Si ride e si piange. Un grande direttore d'orchestra caduto in disgrazia ai tempi del comunismo si ritrova ai giorni nostri a fare le pulizie in quello stesso Teatro Bolshoi dove dirigeva. Un giorno arriva un fax con l'invito del Théâtre du Châtelet di Parigi per un concerto dell'Orchestra Bolshoi, lo prende lui senza farlo vedere a nessuno, decide di rimettere insieme la vecchia orchestra per andare a Parigi (Un po' come ne i Blues Borothers) dove otterrà un trionfo eseguendo il concerto per violino in Re maggiore Op. 35 di Ciakovski con la bella violinista francese Anne-Marie Jacquet come solista.

Guarda il trailer

2 commenti:

Mirko ha detto...

Ciao! Scusa ma non sapevo come contattarti, in un post di tempo fa scrivevi di aver letto la versione Einaudi dei Miserabili. Su LiberLiber al momento ce ne sono 2 ma nessuna è Einaudi. Ce l'hai percaso ancora in giro?

Ti lascio la mia email: isaidyep@gmail.com

A presto, ciao!

Renato ha detto...

Avevo menzionato la versione Einaudi solo come termine di paragone, (perché avevo visto il numero di pagine in una libreria) in realtà la versione disponibile su LiberLiber è quella Mursia, e mi risulta ce ne sia solo una, anche se in tre formati diversi. Comunque penso sia un'ottima traduzione, io l'ho letta volentieri.