19 ottobre 2007

La vera classifica dei blogger italiani?

Una classifica alternativa basata esclusivamente sulle visite uniche

La classifica di Blogbael è diventata lo strumento principale per misurare il valore di un blog. Come noto è basata principalmente sui link in ingresso, più vieni linkato più sei un blogger che conta, non importa se fai cento visite scarse al giorno.
Per questo voglio offrire una prospettiva diversa e proporre una classifica alternativa basata esclusivamente sul numero dei visitatori unici. Non è facile avere una lista del genere perché ogni blogger utilizza un sistema di rilevazione statistiche diverso, ma da un po' di tempo c'è un simpatico gadget che gira per la blogosfera: L'Autoroll; lo potete vedere anche nel menù di questo stesso blog: in base a determinati algoritmi dovrebbe creare un elenco di blog in qualche modo attinenti a quello in cui viene visulizzato, in realtà non è sempre così ma è un buon modo per pubblicizzare il tuo blog e per scoprirne di altri interessanti. Ora, questo dispsitivo al suo interno presenta delle classifiche di blog che sono basate su un criterio molto semplice: le visite uniche. Niente algoritmi complicati, solo ed esclusivamente visitatori, queste classifiche sono: Top 500 English, Top 500 French, Top 100 Spanish e Top 100 others. Noi blogger italiani siamo fra questi ultimi, andando ad estrapolare da questa lista i soli blog italiani si scoprono cose interessanti, basti guardare il carneade Chartitalia,qui al N. 4 mentre è al N. 1657 su Blogbabel

TOP 30 BLOG ITALIANI

attenzione: questa classifica è riferita al mese di settembre 2007 ed elenca i soli blog che utilizzano il Criteo Autoroll, quindi ne rimangono fuori alcuni molto frequentati.
Fra parentesi è indicata la posizione su Blogbabel mentre viene scritto questo post.

E come tutte le classifiche, lascia il tempo che trova:-)


1. Maestro Alberto (64)
2. Pandemia (3)
3. Andrea Beggi (5)
4. Chartitalia (1657)
5. DElyMyth (16)
6. PocaCola (166)
7. Traffik (526)
8. Daniele Salamina (138)
9. Quinta's (18)
10. Reset (N/D)
11. Quadernone Blu (1187)
12. Tiziano Fogliata (86)
13. Passaggio notturno (657)
14. Davidonzo (254)
15. Luca Conti (89)
16. Lost Discovery (2317)
17. Soldi Web (643)
18. Jujuly25 (N/D)
19. Buraku (2156)
20. Simplicissimus (1856)
21. Contexart (1945)
22. Matematicamedie (N/D)
23. Questo non è un blog (238)
24. Lucani nel mondo (2646)
25. Aggery (1220)
26. Internet e tecnologie news (7152)
27. Terronista (153)
28. M-contest (N/D)
29. Dejan blog (6664)
30. Pillohacking (N/D)

9 commenti:

Sw4n ha detto...

Non son tanto d'accordo.

(Premetto che dovrei installare autoroll a breve, ma non posso mettere mano al template liberamente, visto che rischio di inguaiare un bel po' di roba, nonostante io abbia promesso all'autore di munirmi di autoroll)

Blogbabel utilizzava in passato Alexa per calcolare visite uniche e pagine viste dei blog in classifica.
Con l'andare avanti ci siamo resi conto che non era il metodo migliore per calcolare i reali lettori. Tra accessi casuali, refresh e amenità varie. :)

E, io, mi trovo d'accordo proprio con questa teoria. I lettori unici non sono indicativi per stilare una classifica di blog nemmeno lontanamente affidabile (fermo restando sempre che ogni classifica lascia il tempo che trova).

:)

Renato ha detto...

Ti ringrazio per il tuo contributo Sw4n. Come ho premesso la mia vuole essere solo una prospettiva diversa. D'altro canto credo che una classifica basata esclusivamente sui link abbia molti difetti per tutta una serie di motivi.
Ma il punto importante rimane sempre che...
Ogni classifica lascia il tempo che trova:-)

maestroalberto ha detto...

Interessante. Credo di essere primo anche perché sono stato tra i primi (se non il primo) ad inserire il widget nel mio blog.

chartitalia ha detto...

Un contributo da parte di un carneade: la cosa sarebbe ancora più "bizzarra" se consideri che ho attivato l'autoroll non prima di metà settembre, ed immagino che la classifica mensile non sia rapportata al numero di giorni di presenza su autoroll... stiamo a vedere cosa succede ad Ottobre.

In realtà ho tra i draft un post nello spirito molto vicino a questo tuo e prima o poi mi decido a completarlo e pubblicarlo.

Vorrei comunque aggiungere qualcosa sulle classifiche, visto che alle chart ho dedicato la mia esistenza (in rete, neh..). D'accordo che il criterio visitatori lascia il tempo che trova, ma nè più nè meno di quella basata sui criteri di blogbabel. Però risulta un tantino sospetto disparità come quelle da te evidenziate. Ne aggiungo un'altra, ovviamente parziale sinchè si vuole, basata sul più popolare web analytics italiano: shinistat. Il mio blog registra quotidianamente tra i 2500 ed i 3000 visitatori unici (http://s1.shinystat.it/cgi-bin/shinystatv.cgi?USER=chartitalia&OTP=&L=0&TIPO=26&AV=1&GR0=2&A0=0&D0=1&IN=0&D1=&x=36&y=7)
mentre altri blog nelle primissime posizioni di blogbabel registrano poco più di 1000, sempre secondo shinystat.

Beh, però la classifica di blobabel in realtà non si limita a lasciarlo il tempo che trova, ma lo influenza pesantemente. Personalmente ne sono molto contento perchè ha colmato un vuoto che c'era, ma il sospetto che il peso dato alla "linkosità" sia spropositato rispetto ad altri parametri.

Infine, non nascondo che gli alti accessi al mio blog sono dovuti principalmente ad un "oggetto" broadcast, quale la hit parade dei brani di maggior successo della settimana. Ma dov'è scritto che un post su una classifica settimanale non debba far parte della blogosfera, mentre una opinione da tuttologo sì? Tanto più che, sempre nelle prime posizioni della classifica c'è una blogstar che non ha neanche i commenti attivati?

Senza alcuna intenzione polemica e con tanta cordialità.

Rick ha detto...

E' una visione interessante anche se, come dici giustamente, non tutti i blog utilizzano il widget di Criteo. Effettivamente però i più presenti negli autoroll che mi capita di vedere sono proprio i primi che hai citato.

Che dici uscirema mai da questo tunnel delle classifiche ?

Traffyk ha detto...

Quoto in pieno chartitalia, non sempre un blog che punta esclusivamente all'autoreferenzialità ha accessi in proporzione al numero di link che ottiene.

Molti blog per scarsità dei loro contenuti non sono neppure visti in buone posizioni da google, il tuo blog invece per la tipologia di contenuti avrà sicuramente più probabilità di visita rispett ad un blog con contenuti personali, anche se però non esprimendo particolari punti di vista o creando il solito meme-contest-cazzata di turno nessuno ti degnerà di un link e pochi altri si degneranno di dire che la classifica l'hanno copiata a te ;)

Tunnel delle classifiche? Se davvero Google eliminasse il pagerank cominceremo a farci le prime risate :P

Renato ha detto...

Hey vi ringrazio, questo blog non è più abituato a tutti questi commenti da quando ha lasciato Splinder:-)

@maestroalberto non credo, penso sia il conteggio solo delle visite uniche di settembre, e la conferma viene da @chartitalia che nel suo commento dice che ha installato l'autoroll non prima di metà settembre.

@rick, uscire dal tunnel delle classifiche? Mah non credo, ma tutto sommato non è così importante, o si? :-)

@traffik, ti quoto in pieno, in questi giorni ad esempio c'è una mostra a Roma sui pittori Macchiaioli su cui scrissi un post che mi sta portando una marea di visite, e sono le visite che mi fa piacere ricevere perché so che anche se non sono blogger che lasciano commenti o ti linkano, trovano quello che stanno cercando.

maxanima ha detto...

Oh, non avevo visto che c'ero anche io in questa classifica...bè, da 26 a 7152 c'è una leggera differenza :-)

ci vorrebbe la giusta via di mezzo, si sapesse come farla :-)

christiancontessa ha detto...

Porca miseria...faccio una ricerca via google top "100 geek blog" e dopo una serie di giri arrivo qui e scopro di essere in classifica. Eh Eh Eh! Bene Bene Bene ;)